Fiabe, miti e leggende

La gatta e il saggio
Un uomo saggio e molto ricco possedeva una gatta che amava molto.
Una sera la gatta rubò un pezzo di carne dalla cucina. La cosa era insolita, così il cuoco punì la gatta che scappò via offesa. Il mattino successivo il cuoco rivelò l’accaduto al seggio, che uscì a cercare la gatta e, una volta trovata, le chiese perché avesse rubato la carne. La gatta tornò con tre gattini che il saggio affidò al cuoco, dicendo “la gatta ha ascoltato solo il suo amore materno: quindi non è colpevole!”